Assistente alla poltrona

Il percorso formativo di Assistente alla poltrona di studio odontoiatrico è stato approvato con delibera regionale n. 6481 del 14/06/2007 (atto n. 633, in attuazione dell’art. 1 comma 2 legge 43/2006 “Disposizioni in materia di professioni sanitarie infermieristiche, ostetricia, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione e delega al Governo per l’istituzione dei relativi ordini professionali”).

Questo atteso riconoscimento ha permesso finalmente di dare nuovo valore a una professione indispensabile per i professionisti medici dentisti e odontoiatri ai quali si affianca; è infatti impossibile portare a termine alcune terapie odontoiatriche senza l’aiuto di una assistente competente e preparata, che possa supportare adeguatamente il clinico.

L’Assistente alla poltrona di Studio Odontoiatrico opera principalmente all’interno di strutture medico-odontoiatriche private, svolgendo un ruolo fondamentale  sia nei confronti del paziente che del medico dentista  o odontoiatra.

In alcune procedure, specialmente quelle di chirurgia orale e di implantologia, l’assistente alla poltrona è un vero e proprio “secondo operatore”, partecipando attivamente all’intervento secondo le indicazioni del chirurgo. Spesso, per gli interventi di implantologia più specialistici, sono necessarie due o più assistenti contemporaneamente in affiancamento al chirurgo, con ruoli diversi (una fungerà da secondo operatore, una da ferrista, una preparerà le medicazioni); un buon lavoro è sempre merito di un team preparato ed affiatato.

Le principali mansioni spaziano ad ampio raggio partendo dagli aspetti tecnici clinici e organizzativi del trattamento dello strumentario, dei materiali e delle apparecchiature, fino all’assistenza vera e propria alla poltrona con supporto psicologico-relazionale nei confronti del paziente. Fondamentale inoltre è saper interagire con le varie figure professionali che gravitano in un’equipe odontoiatrica ove caratteristiche personali come la capacità di mediazione, il saper lavorare in gruppo, rappresentano un valore aggiunto in favore dell’efficacia dell’operatività della struttura.

 

Quali sono dunque i compiti di una assistente alla poltrona?

  • Riordino, sterilizzazione e preparazione dello strumentario dello studio per specifici interventi;
  • Gestione agenda degli appuntamenti;
  • Controllo e aggiornamento schedari;
  • Gestione rapporti con fornitori e collaboratori esterni;
  • Svolgimento delle quotidiane attività amministrative, anche con tecnologia informatica;
  • Predisposizione dell’area di intervento clinico;
  • Assistenza al medico odontoiatra durante l’esecuzione delle prestazioni;
  • Manipolazione, preparazione e stoccaggio materiali dentali;
  • Riordino, pulizia, disinfezione, sterilizzazione e preparazione dello strumentario, delle attrezzature e dell’ambiente di lavoro;
  • Archiviazione e catalogazione del materiale radiografico e iconografico del paziente.

 

Nel nostro centro le Assistenti sono selezionate dopo un percorso di affiancamento clinico di prova. Ad oggi possiamo dire con orgoglio che rappresentano la forza motrice dello studio, con la loro presenza e preparazione ci permettono di dare ai nostri pazienti i migliori servizi sia in termini clinici che di attenzione, affetto ed umanità.

Veronica – Alessia – Daniela

 

PRENOTA SUBITO LA TUA PRIMA VISITA GRATUITA!